Meriggio

Scendevo le scale

tenendo il tuo braccio

Attraversavo la strada

stringendo la tua mano

I nostri piedi umidi

segnavano le ombre

sulla sabbia bianca

Le tue mani stanche

muovevano di storie

sulle ali dei ricordi

Superavamo così le estati

nella penombra della nostra vita

mentre

accarezzavo i tuoi capelli

che candidi ondeggiavano

e

nel meriggio sognavamo

tu di ieri, io di domani.

di Silvana Puschietta @copyright 2016

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...